La scelta delle partecipazioni è una fase importante nel processo di organizzazione del proprio matrimonio e, per questo motivo, deve essere fatta con cura e attenzione. Gli inviti rappresentano infatti il primo elemento con cui entrano in contatto gli ospiti: oltre ad annunciare la data, l’ora e il luogo delle nozze, anticipano anche ai futuri invitati quale sarà lo stile, il tema e i colori dell’evento. La prima impressione, come sai, è fondamentale e, proprio per questo, va curata in ogni dettaglio.

Al giorno d’oggi, la partecipazione non è più solo un reminder per gli ospiti ma una vera e propria piccola opera d’arte. La sua progettazione deve tenere conto di molti aspetti, come lo stile e la palette cromatica scelta per l’evento, ma deve anche riflettere la personalità degli sposi e le loro passioni, ciò che amano e che hanno in comune.

Così come per ogni altra fase dell’organizzazione delle nozze, anche per la scelta dei propri inviti bisogna affidarsi a un professionista che riesca ad entrare in sintonia con gli sposi, trasformando i loro desideri nel biglietto da visita perfetto per il loro matrimonio.

Ora che abbiamo chiarito quanto sia importante scegliere le giuste partecipazioni per il proprio grande giorno, vediamo i 5 errori da non commettere durante questa fase.

1. Scegliere un invito con uno stile diverso da quello del matrimonio

Ti è mai capitato di ricevere una partecipazione con una certa palette cromatica e poi, il giorno del matrimonio, notare che i colori dell’allestimento e dei fiori erano completamente diversi? Le persone, quando ricevono un invito di nozze, lo osservano bene e, sulla base di questo, si creano delle aspettative in merito a come verrà curato l’evento.

È quindi fondamentale che ci sia coerenza tra lo stile scelto per il proprio invito e lo stile che caratterizzerà le nozze in generale. Questo non riguarda solo i colori ma anche l’utilizzo, per esempio, di un tono di voce più o meno formale nel testo dell’annuncio. Sarà quindi necessario utilizzare formule più tradizionali nel caso di eventi dal carattere formale e, al contrario, formule più originali e leggere per gli eventi dal tono informale.

Nel caso si scelga di progettare la partecipazione includendo anche una grafica personalizzata, forme geometriche e/o decorazioni particolari (come sigilli in ceralacca, nastri in seta, foglia oro o altri dettagli), queste andranno riprese anche nel design dell’intero matrimonio.

2. Accontentarsi di un modello qualsiasi

Un altro errore da evitare è quello di accontentarsi di un modello di partecipazione qualsiasi, che non rispecchi a pieno il modo di essere degli sposi. Il matrimonio è un giorno unico nella vita e così lo devono essere anche le partecipazioni.

Non vorresti mai che il tuo matrimonio venisse considerato uguale a quello di tante altre persone, giusto? Allo stesso modo, anche gli inviti non dovrebbero rischiare di essere identici a quelli di altre coppie.

La fase di personalizzazione rappresenta quindi un momento fondamentale nella progettazione della partecipazione.

3. Non prestare la dovuta attenzione alla busta

A volte mi capita di passare ore a progettare con gli sposi il loro invito ma, quando arriva il momento di parlare della busta, la reazione è “Ma sì, va bene una busta qualsiasi”. Questo è ovviamente un controsenso: investire tanto su un prodotto e non curare affatto il suo packaging! La busta è ciò che racchiude l’invito e, come ogni contenitore, deve essere progettata con la stessa cura del suo contenuto.

Eh sì perché la busta è davvero ciò che gli invitati vedono per prima cosa. La carta con cui è realizzata, la sua texture, il colore, il dettaglio con cui è chiusa: ogni elemento comunica agli ospiti quanta attenzione è stata dedicata a questo momento. Non si può scegliere una busta qualsiasi ma, anche in questo caso, bisogna investire tempo e cura nella fase di progettazione. Solo così si avrà la certezza di trasformare l’annuncio del proprio matrimonio in un’esperienza carica di emozioni, non solo per gli sposi ma anche per gli invitati.

4. Inserire troppi dettagli

Less is more! A volte succede che gli sposi abbiano mille idee in merito alla progettazione della loro partecipazione: hanno collezionato foto trovate in rete relative a tanti modelli e dettagli diversi, tutti bellissimi, ma impossibili da conciliare. Vorrebbero inserire in un unico invito un mix di decorazioni e tecniche differenti come la ceralacca, la foglia oro, l’embossing, il letterpress, il nastro in seta, una grafica personalizzata, il tutto magari da applicare su carte già di per se elaborate come la carta cotone o le carte texturizzate.

In questi casi è fondamentale fare un passo indietro e analizzare ogni singolo dettaglio per capire ciò che per loro è davvero importante, altrimenti si rischia di appesantire l’invito. Inoltre, la presenza di troppi dettagli fa sì che nessuno di questi venga davvero valorizzato, poiché diventa impossibile focalizzare l’attenzione su ogni singolo elemento.

Scegliendo solo i dettagli che per la coppia sono realmente importanti, si riuscirà a valorizzarli al meglio creando una partecipazione di sicuro effetto.

5. Scegliere materiali dannosi per l’ambiente

Come ormai sappiamo, la carta non è tutta uguale: c’è la carta ecosostenibile e quella non ecosostenibile.

Visto il grande quantitativo di carta generalmente impiegato per la realizzazione degli inviti e, più in generale, della Wedding Stationery, è sicuramente un atto di rispetto e responsabilità da parte nostra scegliere solo carte e materiali il più possibile green ed eco-friendly.

Come abbiamo già visto in precedenza, esistono molti materiali che, oltre ad essere di alta qualità, sono anche a basso impatto ambientale: questo li porta ad essere sicuramente preferibili rispetto a quelli che, invece, non rispettano alcuna norma ambientale e sociale. Fare scelte sostenibili per il giorno del proprio matrimonio non solo è possibile, ma è anche un’opportunità per dare al tuo evento una personalità unica e indimenticabile.

Come hai visto, la fase di scelta delle partecipazioni è molto importante e strettamente legata alla definizione del design dell’intero evento.

Ora che sai quali errori evitare, puoi iniziare anche tu a progettare le partecipazioni per il tuo matrimonio!

Se hai bisogno di consigli o vuoi realizzare una Wedding Stationery ecosostenibile su misura, contattami pure.

Ti potrebbe interessare anche:

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!